Cookie Settings 
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione clicca su 'leggi di più'

Enhancing of teachers and trainers in developing, improving and evaluating key competences and soft skills for students' and trainers' success and mobility in the labour market

Piano di lavoro

Il piano di lavoro del progetto è stato sviluppato in modo da rappresentare

  • le attività da realizzare
  • la loro sequenza logica
  • le interdipendenze e connessioni
  • le attività dei partner
  • i risultati e i prodotti attesi in coerenza con gli obiettivi specifici del progetto e con le specifiche mission istituzionali ed expertise di ogni membro del partenariato.


Il piano di lavoro è organizzato in 9 Work Packages (WP) che prevedono diverse fasi di lavoro strettamente connesse fra loro.
I WP operativi (WP2-WP3-WP4-WP5-WP6-WP7) sono concepiti secondo una logica di input-output di processo, mentre i WP trasversali (WP1-WP8-WP9) sono dedicati alla gestione e al coordinamento del progetto, nonché alla sua diffusione e valorizzazione, in un’azione che si svolge durante l’intero ciclo di vita del progetto, come evidenziato dal cronogramma delle attività qui di seguito riportato.


 


WP
Obiettivi
ATTIVITA’
WP1 -
PROJECT MANAGEMENT E COORDINAMENTO DI PROGETTO
(TRASVERSALE)

 

  • Implementare un’adeguata strategia di progetto
  • Coordinare e gestire lo sviluppo e le risorse di progetto
  • Sviluppare e supportare la collaborazione tra i partner- Gestire i rapporti con l'A.N.
  • Finalizzare i rapporti intermedio e finale e gli adempimenti con l’A.N.
  • Gestione dei rapporti con l’A.N.
  • Coordinamento gestione e monitoraggio delle attività pianificate
  • Coordinamento e gestione dei sistemi di comunicazione interna ed esterna
  • Coordinamento e gestione delle procedure amministrative e supporto di rete ai soggetti del partenariato
  • Organizzazione meeting, workshops e seminari nazionali e transnazionali
  • Follow-up periodico
  • Redazione e consegna rapporti intermedio e finale per l’A.N
WP2
TEAM BUILDING E STRATEGIE DI
COMUNICAZIONE ESTERNA

 


Durata 4 Mesi da Ottober 2012 a Febbraio 2013

  • Creare un gruppo di lavoro che condivida le modalità, i tempi e le finalità del Piano di lavoro
  • Organizzare e realizzare il primo workshop transnazionale di start-up del progetto con tutti i partner in Italia
  • Finalizzare la fase di contrattualizzazione con l'Agenzia Nazionale e con i partner
  • Progettare e condividere gli strumenti di comunicazione interna ed esterna e la linea grafica del progetto che verrà applicata agli strumenti di comunicazione e ai risultati/prodotti intermedi e finali
  • Pianificazione operativa delle attività previste da piano di lavoro e condivisione con la partnership
  • Costituzione dei gruppi di lavoro
  • Stipula della Convenzione e dei sub contratti con i partners
  • Ideazione e strutturazione degli strumenti di comunicazione interna ed esterna e della linea grafica (format comunicazioni, logo del progetto, processi di comunicazione, lay-out del sito web, etc...)
  • Organizzazione e realizzazione Primo workshop transnazionale in Italia
WP 3
ANALISI DEI CONTESTI E DEI FABBISOGNI DEI GRUPPI TARGET IN RELAZIONE ALLA DIDATTICA E ALL'APPRENDIMENTO DELLE SOFT SKILLS E COMPETENZE CHIAVE


Durata 5 Mesi da Gennaio a Maggio 2013

  • Analizzare nei paesi partner, il contesto, gli approcci pedagogici e didattici per l'insegnamento e la formazione nelle competenze chiave e soft skills all'interno di sistemi di istruzione e formazione professionale e nel mercato del lavoro nei paesi partner;
  • Identificare i bisogni e le esigenze del gruppo target attraverso l'analisi delle motivazioni principali e le "rappresentazioni“
  • Analizzare nei paesi partner, le condizioni di applicazione del sistema ECVET per l'insegnamento e la formazione in competenze-chiave e soft skills, sia dal lato dei professionisti dei sistemi IFP che dei studenti e tirocinanti di diverse età e situazioni
  • Analisi degli approcci disponibili all'interno dei sistemi di IFP nazionali della partnership in riferimento a:
    • Insegnamento e formazione in competenze-chiave e soft skills, sul versante dei professionisti dei sistemi di IFP;
    • Apprendimento / acquisizione di competenze chiave e soft skills, dalla parte di utenti finali di diverse età e situazioni;
    • Richiesta di tali competenze da parte degli attori del mercato del lavoro;
  • Analisi delle situazioni di insegnamento / formazione in competenze chiave e soft skills in diversi percorsi di formazione disponibili
  • Somministrazione di questionari e realizzazione di focus group
  • Analisi delle caratteristiche di gruppi target e dei dati raccolti con le interviste e focus group
  • Stesura e realizzazione dell'analisi comparativa transnazionale
WP4
DEFINIZIONE DELLE STRATEGIE DI ADATTAMENTO DELLA BUONA PRATICA AI CONTESTI NAZIONALI E AL SISTEMA ECVET

Durata 4 Mesi da Maggio ad Agosto 2013

 

  • Confrontare i fabbisogni e le esigenze rilevate da tutti partnersnei proprio contesti di riferimento;
  • Identificare i punti di forza e le opportunità della BP in grado di soddisfare i fabbisogni e le esigenze dei gruppi target;
  • Identificare i punti deboli/le criticità della BP che possono ostacolare la soddisfazione dei fabbisogni dei gruppi target;
  • Identificare gli elementi della BP che richiedono un adeguamento per soddisfare le esigenze individuate dei gruppi target;
  • Identificare gli elementi di sostenibilità della BP e gli strumenti per essere integrata nel sistema di IFP dei Paesi partner;
  • Organizzare e realizzare il 2 ° workshop transnazionale in GRECIA.
  • Confronto delle informazioni quali-quantitative contenute nelle relazioni prodotte da ciascun paese partner
  • Elaborazione e realizzazione di una matrice comparativa dei fabbisogni;
  • Analisi SWOT della BP alla luce delle informazioni contenute nella matrice;
  • Scelta degli strumenti e delle competenze della BP da trasferire nei contesti dei diversi Paesi partner;
  • Individuazione, in ogni paese partner, della tipologia di organizzazioni / istituzioni / sistemi da coinvolgere nella fase di trasferimento;
  • Produzione di linee guida per il processo di adattamento della BP per garantirne la sostenibilità e la trasferibilità ad altri contesti geografici / target;
  • Organizzazione e realizzazione del 2 ° workshop in GRECIA.
WP 5
ADATTAMENTO, TRADUZIONE ED IMPLEMENTAZIONE DELLA BUONA PRATICA

 


Durata 6 Mesi da Giugno a Dicembre 2013

  • Selezionare il numero e la tipologia di competenze chiave e soft skills disponibili nella BP, da adattare, tradurre e trasferire per ciascun paese;
  • Adattare i contenuti della BP in modo da renderla rispondente alle esigenze dei gruppi target identificati durante le fasi di lavoro precedenti e rilevanti sia per il contesto geografico che per il settore di IFP specifica dei sistemi nazionali dei paesi partner;
  • Attuare la BP basandosi sui punti di forza che hanno contribuito ad attrarre l'interesse dei soggetti coinvolti e di promuovere l'integrazione tra sistemi;
  • Sviluppare le BP da tradurre in diverse lingue del partenariato;
  • Adeguare la valutazione in termini di risultati di apprendimento e di crediti per renderli idonei al loro inserimento nel sistema ECVET;
  • Produrre elementi di intesa tra le parti per la valutazione e validazione delle competenze in funzione della loro spendibilità nel sistema ECVET.
  • Selezione delle competenze da adattare, tradurre e trasferire;
  • Adattamento di contenuti ed elementi della Buona Pratica
    • Adattamento linguistico:
      • I prodotti della BP, inclusi i necessari adattamenti contenutistici e metodologici, saranno tradotti nelle lingue della partnership (tutti gli elementi di ciascuna competenza selezionata, con un minimo di 2 competenze per partner);
      • Condivisione e Validazione dell'adattamento
    • Adattamento Metodologico:
      • Strumenti di valutazione saranno analizzati e resi dal partenariato in termini di risultati di apprendimento e di crediti formativi in funzione del loro inserimento nel sistema ECVET
  • Organizzazione e realizzazione del 3° workshop transnazionale
WP6
TRASFERIMENTO DELL’INNOVAZIONE


Durata 9 Mesi da Dicembre 2013 a Settembre 2014

  • Sperimentare i contenuti innovativi con i gruppi target diretti e indiretti di beneficiari
  • Aggiornare e sensibilizzare di insegnanti, formatori e professionisti dell’IFP sulle competenze-chiave e soft skills, in relazione alla didattica e alle tecniche pedagogiche e ai problemi di valutazione in chiave ECVET;
  • Migliorare i percorsi curriculari o formativi nei sistemi di IFP con approcci didattici caratterizzati da insegnamento / apprendimento delle competenze chiave e soft skills
  • Migliorare la consapevolezza dei target di beneficiari finali (studenti, apprendisti) della rilevanza dell'apprendimento delle competenze-chiave e soft skills per le loro scelte future nel campo del lifelong learning.
  • Organizzare e realizzare il 3 ° e 4° Workshop transnazionale + la prima /seconda sessione di FORMAZIONE DEI FORMATORI in BELGIO e PORTOGALLO
  • Realizzazione di laboratori sperimentali per la formazione degli insegnanti/formatori attraverso la realizzazione di sessioni di formazione dei formatori (in BE e PT) tenute da istruttori certificati del partner RPIC-ViP(CZ), per trasferire la proposta metodologica e gli strumenti didattici per la formazione nelle soft skillsnei sistemi di IFP dei Paesi partner;
    In tal modo alla fine della sessione di formazione, i partecipanti otterranno la certificazione come formatori in soft skills e verranno iscritti nel registro tenuto proprio dal partner ceco.
  • Monitoraggio e analisi dei feedback derivanti dalle sperimentazioni messe in atto
  • Come ulteriore azione, con un effetto moltiplicatore, il primo gruppo di formatori certificati dopo la prima sessione, sarà in grado (nel quadro del protocollo d'intesa e dell'accordo di licenza con il partner ceco, proprietario dei diritti d'autore ) di riprodurre nelle rispettive sedi formative nei propri contesti di riferimento il medesimo intervento con altri formatori al fine di trasferire in modo efficace la Buona Pratica nei propri sistemi di istruzione e formazione professionale;
  • Realizzazione di percorsi sperimentali di insegnamento / apprendimento con soggetti in formazione / studenti dei moduli relativi alla diverse competenze chiave e soft skill selezionate dal partenariato
WP 7
MESSA A SISTEMA DELLA BUONA PRATICA NEI SISTEMI VET DEI PAESI PARTNER

 

Durata 6 Mesi da Aprile a Settembre 2014

  • Completare la sperimentazione dei contenuti innovativi con i gruppi target diretti e indiretti di beneficiari-Organizzare e realizzare il 4 °workshop transnazionale + la seconda sessione di FORMAZIONE DEI FORMATORI in Portogallo-Sperimentare la BP in percorsi di IFP con gli utenti finali
  • Integrare i risultati della BP ed i prodotti testati nel corso del progetto nei programmi generali di IFP delle organizzazioni del partenariato e delle loro reti
  • Formalizzare il trasferimento di innovazione e l'impegno all'utilizzo e sfruttamento della BP da parte dei partner di progetto
  • Formalizzare protocolli di intesa e licenze d'uso per l'utilizzo e sfruttamento della BP nei contesti dei partner
  • Raccogliere i documenti e protocolli di intesa relativi all'inserimento della Buona Pratica nei contesti istituzionali dei Partners
  • Realizzazione di un'altra sessione di formazione dei formatori tenuta da istruttori certificati del partner RPIC-ViP (CZ)
  • Realizzazione di percorsi sperimentali con studenti e utenti finali inseriti in percorsi IFP
  • Analisi dei feedback derivanti dalle sperimentazioni messe in atto
  • Integrazione dei risultati della BP e dei prodotti testati nei programmi generali di IFP delle istituzioni del partenariato e delle loro reti
  • Azioni di sensibilizzazione e coinvolgimento dei docenti/ formatori coinvolti
  • Certificazione dei team di docenti e formatori
  • Integrazione territoriale e sistemica da raggiungere attraverso la diffusione dei risultati e dei prodotti del trasferimento
WP 8
DISSEMINAZIONE E VALORIZZAZIONE
(TRASVERSALE)
  • Condividere la buona pratica con i beneficiari
  • Convalidare i prodotti utilizzando un campione del target di beneficiari diretti e indiretti
  • Creare un network con i beneficiari diretti e indiretti
  • Garantire l'usabilità di prodotti / strumenti della buona pratica
  • Diffondere e promuovere l'utilizzo dei prodotti intermedi e finali
  • Organizzare e realizzare l'ultimo workshop transnazionale e la conferenza finale di presentazione dei risultati del progetto in Italia
  • Valorizzare e promuovere l'uso dei prodotti anche da coloro che non appartengono al gruppo target
  • Promuovere l'integrazione della Buona Pratica nei sistemi di istruzione e formazione professionale
  • Organizzazione e realizzazione dell'ultimo workshop transnazionale e la conferenza finale di presentazione dei risultati del progetto in Italia
  • Progettazione e aggiornamento del sito web dedicato
  • Coinvolgimento di un campione di beneficiari attraverso strumenti di ricerca-azione
  • Strumenti per sensibilizzare e promuovere il coinvolgimento dei professionisti dei sistemi IFP nell'utilizzo e sfruttamento dei risultati del progetto e dei prodotti finali
  • Creazione e realizzazione di strumenti ad hoc per la diffusione e la valorizzazione della Buona Pratica e per l'integrazione nei IFP dei Paesi partner
  • Pubblicazione della Newsletter del progetto (4 numeri, ogni 6 mesi)
WP 9
PIANO DELLA QUALITA', MONITORAGGIO E VALUTAZIONE
  • Definizione ed implementazione di un sistema di monitoraggio e valutazione in relazione a: performances, processi, risorse, beneficiari, risultati e prodotti (PIANO DI GESTIONE DELLA QUALITA’)
  • Produzione di un kit di strumenti per la gestione della qualità di progetto, completo di procedure, indicatori e strumenti di rilevazione
  • Produzione di 2 rapporti intermedi di monitoraggio
  • Produzione di un rapporto finale di monitoraggio e valutazione

Calendario

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Novembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

News

10 e 11 Luglio II meeting ad Atene
Secondo meeting transnazionale ad Atene organizzato dal partner greco Z-Invest Read More...
20-23 Maggio 2014 - Seconda sessione di training a Bruxelles
Il 20-21-22 Maggio 2014 a Bruxelles si svolgerà la seconda sessione formativa relativa alle Key Competencies/soft skills. A condurla,... Read More...
CONFERENZA FINALE DI PROGETTO
Il prossimo 25 Settembre 2014 si terrà la Conferenza Finale di progetto. L'evento, organizzato dal Partner Capofila, ARLAS, avrà... Read More...
I meeting di startup di SKILLS UP
Lo scorso febbraio si è svolto a Napoli, organizzato dal capofila ARLAS, il I meeting di startup di SKILLS UP a cui hanno partecipato tutti i... Read More...
Sessione di Training a Lisbona
L'11 e il 12 Dicembre a Lisbona (Portogallo) avrà luogo la prima sessione di Training sulle Key Competencies/soft skills. La formazione... Read More...

Area riservata

Visite

97866
OggiOggi68
Questa settimanaQuesta settimana325
Questo meseQuesto mese1226
TuttiTutti97866

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online